Scambiamo Pizzolato per Battisti? Un’idea per il governo italiano

Antonio Pinho

I comunisti non hanno la minima vergogna. Battisti ha fatto cose assurde in Italia. Ha ucciso, ha violentato gli innocenti, ha fatto del terrorismo ed il governo comunista di Lula/Dilma lo accoglie a braccia aperte. Ha ottenuto anche un ottimo lavoro e un’abitazione lussuosa. Per gli atleti cubani, che sono fuggiti durante le partite dei giochi Panamericani che si sono svolte a Rio de Janeiro nel 2007, il trattamento è stato diverso. Lula ha rimandato gli atleti a Cuba. Indovinate cos’è successo? Il governo comunista di Cuba gli ha fatto sparire.

volta pra itália

Foto scattata durante la manifestazione contro il Cesare Battisti accaduta all’Università Federale di Santa Catarina.

Ora che Pizzolato è stato arrestato dalla polizia italiana, questa è l’idea: perché il governo italiano non suggerisce uno scambio? Proponga questo al “presidenta” Dilma: Noi vi inviamo Pizzolato, senza qualsiasi problema, però voi  inviateci Battisti. Il popolo brasiliano oddia i corrotti, tra i quali c’è Pizzolato.

 

Il governo italiano può fare un grande favore al popolo brasiliano, molti dei quali sono discendenti italiani. In verità, L’Italia può farci due grandi favori. Ci liberiamo di un terrorista che ritornerà al suo paese per compiere l’ergastolo e mettiamo l’altro in prigione, solamente per alcuni anni dietro le sbarre. Purtroppo le leggi brasiliane non sono così buone e Pizzolato rimarrà molto poco tempo in carcere per i soldi che ha rubato del popolo brasiliano.

Ma qui un’idea c’è , un’idea troppo semplice: consegnate Pizzolato al Brasile soltanto se il governo brasiliano vi consegna Battisti. Siate inflessibili, aiutate il popolo brasiliano a liberarsi di un comunista assassino.

Traduzione di Gabriel Dalla Vecchia

English version   

Versão em Português

Anúncios

Os comentários estão desativados.